1 – REQUISITI DI AMMISSIONE ALL’ASSOCIAZIONE CAPIMASTRI

Possono presentare richiesta di iscrizione a soci capimastri coloro che sono in possesso dei seguenti requisiti:
– esperienza minima di cantiere di 5 anni;
– avere il diploma di capomastro conseguito presso la Scuola per Capimastri oppure avere frequentato corsi di formazione per un totale di 300 ore comprendenti le seguenti materie:
Tecnologia delle costruzioni
Disegno strutturale e previsione materiali
Tracciamento. Uso di un edificio e impianti tecnici
Strutture in calcestruzzo armato
Laterizi e malte
Isolamenti e finiture
Processo costruttivo
Funzionamento e manutenzione grù e delle macchine movimento terra
Cultura civica e comunicazione sul lavoro
Sicurezza sul lavoro
Informatica di base e per la gestione della contabilità di cantiere
Il Contratto d’appalto per l’esecuzione di opere edili
La normativa tecnica edile
Programmazione dei lavori di costruzione di un’opera edile
Tracciamento degli elementi di un’opera edile
Organizzazione e gestione dei lavori nel cantiere e contabilità
Il cantiere di restauro
Gestione della sicurezza nei lavori di costruzione di un’opera edile
– superamento di un test a domande scritte a risposta multipla;
– superamento di una prova orale.

2 – OBBLIGHI DI AGGIORNAMENTO

I soci capimastri hanno l’obbligo di provvedere al proprio aggiornamento professionale frequentando corsi di formazione, seminari, convegni e conferenze che l’associazione capimastri ritenga validi per il conseguimento dei crediti di aggiornamento.
L’Associazione capimastri si farà carico essa stessa di vagliare gli eventi formativi da proporre ai propri soci.
L’aggiornamento si intende soddisfatto se vengono frequentati un minimo di 30 ore di formazione nell’arco di un triennio.
La verifica dell’attività di aggiornamento svolta dal capomastro verrà effettuata mediante controllo degli attestati di partecipazione agli eventi ritenuti validi per l’aggiornamento professionale che il capomastro dovrà inviare alla sede dell’Associazione entro il 31 gennaio di ogni anno per l’attività svolta nel corso dell’anno precedente.
Il mancato rispetto dell’obbligo di aggiornamento comporta la sospensione della qualifica di socio capomastro e la cancellazione dall’elenco capimastri fino all’avvenuto adempimento.
I soci capimastri in pensione sono esonerati dagli obblighi di aggiornamento del presente capitolo.